Buildings, Lollipops

"Buildings, Lollipops" è un muro fatto di caramelle, una parafrasi contemporanea di una fiaba, nata per sfidare la nostra avidità, la nostra fiducia nella crescita, l'edilizia permanente, i portafogli di investimento e il boom immobiliare.

“… Il terzo giorno, quand'ebbero camminato fino a mezzogiorno, giunsero a una casina fatta di pane e ricoperta di focaccia, con le finestre di zucchero trasparente. "Ci siederemo qui e mangeremo a sazietà," disse Hänsel. "Io mangerò un pezzo di tetto; tu, Gretel, mangia un pezzo di finestra: è dolce." Quando Gretel incominciò a rosicchiare lo zucchero, una voce sottile gridò dall'interno:

"Chi mi mangia la casina
zuccherosa e sopraffina?"

E d'un tratto la porta della casa si aprì e una vecchia decrepita venne fuori piano piano”.

Hänsel e Gretel, Fratelli Grimm


Il mondo dell'architettura al livello base della costruzione è un territorio ancora popolato interamente da uomini: strati di mattoni, elettricisti, isolanti, idraulici, falegnami, tutto il testosterone combinato e ben adattato all'avidità del mercato immobiliare. Ma cosa alimenta tutta quella potenza muscolare? Il nutrire è immediatamente connesso all'aspetto femminile, così come lo è la dolcezza con debolezza. Lo zucchero è la fonte di energia più rapida ed economica; la merce di un brutale capitalismo primordiale. È un cristallo, un solido granulare e, infine, un cubo bianco, prodotto in quantità astronomiche.

Una volta messo in acqua calda scompare rapidamente.

Questo muro di caramelle sarà violato, pestato e fracassato in pezzi più piccoli, come si faceva nel Settecento.

Allora, per usare lo zucchero, dovevi affrontare diversi problemi fisici: calore, vento, strada, fame e anche abusi frivoli, in quanto il lecca-lecca per definizione è: leccato, succhiare, e infine, sottoposto al dente del tempo.

Può fondersi in un pasticcio appiccicoso, nutrire gli esseri umani e gli animali culturalmente esclusi e alla fine, in caso di pioggia, fluire direttamente nella fogna.

Questo progetto mette in discussione la nostra fiducia nella materialità del mondo in cui viviamo. Tanto è seducente la promessa di piacere della dolcezza dello zucchero sulle nostre lingue, così ingannevoli sono le pareti massicce e allo stesso tempo instabili dei nostri edifici, i nostri calcoli, speculazioni e investimenti nel settore immobiliare, stupidamente ignorando il fatto che il tempo li colpisce. Possano i nostri sforzi tradursi in progetti fatti di tessuti più forti e con radici più profonde.

Il progetto "Buildings, Lollipops" si fonda su un sogno di prosperità che porta in sè magia e paura, così come fanno le fiabe sforzandosi di fornire insegnamenti.

Continua a leggere...
 
Indirizzo e contatti

Dejana Kabiljo

Gonzagagasse 5

1010 Vienna

Austria

Contatta via email