Selezionato Evento Focus

Zanotta Stories: Back to emotions collezione 2020

Zanotta mette in scena la vita e riporta al centro l'essenza del progetto e la relazione tra gli oggetti e coloro che li vivono

Back to emotions è il sentiment della collezione Zanotta 2020 che interpreta la necessità di un design più autentico ed empatico, introducendo una rinnovata scala di valori nelle relazioni tra le persone, gli arredi e lo spazio casa. Zanotta mette in scena la vita quotidiana. I prodotti riportano al centro il progetto nella sua essenza e semplicità per proporre oggetti capaci di adattarsi alle esigenze di coloro che li vivono, regalando emozione e qualità della vita.

 

Zanotta interpreta l’idea di casa reale, praticando un design fruibile, etico e sostenibile, mirato alla ricerca della sintesi progettuale. Il risultato sono oggetti di grande essenzialità, spogliati del superfluo, ma ricchi di contenuti funzionali e soluzioni innovative, realizzati con materiali naturali e duraturi. Una purezza capace di generare un’empatia emozionale necessaria a trasformare lo spazio in un luogo identitario.

Coerenti con questa filosofia, tutti i prodotti della nuova collezione sono realizzati con precisi e semplici componenti facili da assemblare. L’immagine di elegante semplicità che ne scaturisce cela la ricchezza dei contenuti che li caratterizzano. Back to emotion è una articolata proposta di originali oggetti capaci di rispondere con flessibilità alle esigenze d’uso, evocando sensazioni ed emozioni che arricchiscono la quotidianità.

Il progetto per Zanotta vuole essere portatore di un significato: avere un'anima ed essere capace di stabilire delle relazioni con le persone che useranno gli arredi. Solo a queste condizioni i disegni si traducono in prodotti senza tempo che verranno usati per sempre.

 

Back to emotions è composta da sei prodotti:

Nena (design Lanzavecchia + Wai) una poltroncina pensata come un’interpretazione tessile e sartoriale di un confortevole abbraccio che si esprime nel ricercato linguaggio dei volumi morbidi e avvolgenti degli elementi imbottiti contrapposti alla leggerezza della struttura;

Dove (design Ludovica+Roberto Palomba) un divano fatto di ampi cuscini, che bene esprime l’idea di comfort e di semplice accoglienza nella vita di tutti i giorni. Dove riposare, dove stare con tutta la famiglia, dove ricevere gli amici;

Tucano (design Monica Förster Design Studio) un elegante scrittoio caratterizzato da un manto in cuoio che si adagia e si conforma su un tubolare curvato che disegna una sinuosa struttura. Il compagno di lavoro ideale per la casa;

Ricordi (design Spalvieri & Del Ciotto) un letto che coniuga il comfort della testata imbottita al forte carattere estetico con soluzioni costruttive semplici e dettagli ricercati. Evoca immagini di autentico vissuto e si ispira al ricordo di lenzuola stese al vento ad asciugare;

Rider (design Ludovica+Roberto Palomba) la chaise longue basculante risolta in un unico elemento, espressione di un sapiente equilibrio tra artigianalità̀ e tecnologia, delimita una dimensione protetta dove abbandonarsi a una elevata sensazione di relax;

Dan (design Patrick Norguet) un progetto di seduta in evoluzione sviluppato attorno a una struttura essenziale da cui nascono due tipologie di sedia in risposta a diverse esigenze di gusto e di utilizzo: una più radicale e hi-tech, dove seduta e schienale sono realizzati con cinghie elastiche colorate; e una più elegante, che propone seduta e schienale imbottiti, rivestiti da un pregiato guscio in cuoio.

 

Zanotta ha predisposto un sito dedicato alle novità, dove ogni prodotto è approfondito all’interno di singole landing page con una serie di contenuti multimediali che raccontano l’ispirazione, il moodboard e il progetto.

Continua a leggere...

DAN

Design by Patrick Norguet Project year 2020

 

Un concetto in continua evoluzione, basato sul principio architettonico della costruzione con elementi base per esprimere se stessi

Dan si presta a infinite declinazioni, oggi presentata in due versioni molto differenti, entrambe molto contemporanee: con cinghie elastiche o con rivestimento in cuoio. Un progetto essenziale, visionario e tecnicamente innovativo: le cinghie provengono dal settore automobilistico, diventano elementi funzionali, performanti e confortevoli, dalla grande potenza comunicativa.

Un’unica struttura in tubolare d’acciaio piegato, composta di pochi elementi essenziali, privi di viti, facili da assemblare e smontare, da rivestire con un abito personalizzato.

Dan si adatta alla personalità di chi la sceglie: esalta i gusti e la singolarità con la possibilità di scrivere messaggi o di apporre elementi grafici. Un'unica architettura per implementare diversi progetti di sedia e immaginare scenari di vita differenti, dalla casa all'ufficio, dai caffè ai ristoranti.

 

“Il nome Dan richiama i gradi posti sulle cinture giapponesi del jiujitsu. Una striscia personale, che racconta la propria storia, un elemento tessile tridimensionale” (Patrick Norguet).

DOVE

Design by Ludovica+Roberto Palomba Anno di progettazione 2020

 

Come un'isola, un nido, dove vivere, dove condividere, dove rifugiarsi e sentirsi a casa

Un prodotto confidenziale e discreto, che entra nella vita e che si adatta alle esigenze di chi lo utilizza portando empatia ed emozione dentro la vita delle persone. Un divano fatto di poche componenti: una base, due piedini e tre morbidi cuscini per creare un effetto di cocooning ed accoglienza. Un'isola in cui rifugiarsi dove poter leggere, dove lavorare, dove dialogare con gli amici o dove poter stare con tutta la famiglia. Dettagli ricercati nelle cuciture a doppio spessore, nelle curve che formano i cuscini e i braccioli, adatti per appoggiare il collo e la schiena durante il riposo

"Un luogo dove essere se stessi, in una coccola, in un gesto d'affetto"

NENA

Disegn by Lanzavecchia+Wai Anno di progettazione 2020

 

Un frammento di quotidianità, un progetto di vita insieme in una nuova casa

La storia di Nena è quella di una poltroncina iconica, dinamica, riconoscibile per il contrasto fra la struttura minimale e la seduta comoda e generosa. Un oggetto che nasce da un'indagine sul comfort e reinterpreta le caratteristiche tipiche femminili di equilibrio, morbidezza e dinamicità. Il suo nome nasce dalla personalizzazione di "Nina" in una nuova forma, ancora più leggera e accogliente: Nena.

 

Dettagli ricercati: rivestimento sfoderabile in pelle o in tessuto grazie alla zip celata da una rouche che delinea l'elegante rotondità dello schienale. Nena traduce la comodità di una poltrona in una poltroncina da tavolo ideale per la casa e per il relax, ma anche per un ambiente di lavoro o per un ristorante, creando narrazioni sempre nuove.

RICORDI

Disegn by Spalvieri & Del Ciotto Anno di progettazione 2020

 

Un oggetto intimo, la purezza di un ricordo vivido, del vissuto quotidiano, semplice e autentico.

Ripartire dai ricordi: ripensare alle cose semplici, genuine, indispensabili.

Un letto dalla struttura semplice e dai dettagli impeccabili, che racconta l'intimità del vissuto. La testata imbottita dona comfort durante la lettura, l'asta orizzontale e i piedi sono in metallo verniciato nero opaco e si incastrano con leggerezza nel frassino naturale o tinto nero dei montanti verticali e nella struttura rivestita in tessuto. Ricercare l'empatia e la confidenza tra l'oggetto e chi lo usa, tornare a quando le cose erano fatte per durare e accompagnare negli anni la bellezza della vita.

 

"Ricordi

Le lenzuola stese ad asciugare al sole

la carezza del vento che entra dalle finestre in primavera

il piacere di addormentarsi con il canto delle cicale

la stanza da letto dei nonni, fatta di poche e

indispensabili cose

quando le cose erano semplici

 

per Zanotta"

(Spalvieri & Del Ciotto)

RIDER

Disegn by Ludovica+Roberto Palomba Anno di progettazione 2020

 

Un oggetto in movimento, una persona, un sogno di grande libertà: la vita

Coinvolgimento dei sensi in un perfetto equilibrio tra artigianalità e tecnologia: l’odore del cuoio, la morbidezza del tessile e la comodità dei materiali. Un piccolo gesto del piede genera il movimento basculante, regala emozione e crea un legame speciale con l'oggetto.

Un segno continuo risolto in una forma unica, moderna, netta, ironica, da vivere in mille modi diversi: un nuovo archetipo tipologico.

 

"Cose che ci fanno sognare:

un viaggio per mare,

una dormeuse a dondolo

cullarsi con la musica,

uno sguardo di intesa"

(Ludovica+Roberto Palomba)

 

Dalla poesia, al progetto: uno spazio per il sé dove abbandonarsi a un'elevata sensazione di relax.

TUCANO

Disegn by Monica Förster Anno di progettazione 2020

 

Essenziale e autentico, quasi "primitivo", basato sulla ricerca di materiali naturali.

Uno scrittoio discreto, elegante, scultoreo, espressione di raffinata semplicità e sintesi progettuale.

L'attenzione al dettaglio si coglie nei rivetti a vista posti sui raccordi angolari e nella lavorazione inedita del cuoio dove lo spessore viene assottigliato per creare una depressione che corre lungo tutto il perimetro del piano. Il cuoio, un materiale antico, pregiato e al contempo crudo, contemporaneo, senza tempo. La struttura in tubolare di acciaio color nero opaco disegna un profilo continuo e crea l'appoggio per il sottile piano realizzato con un unico pezzo di cuoio che si adagia sulla struttura, lasciandone scoperte solo alcune parti.

Uno scrittoio funzionale e raffinato in materiali durevoli e di qualità: un compagno di lavoro ideale per l’ambiente domestico e per l'hospitality.

 
Indirizzo e contatti

via Vittorio Veneto 57

20834 Nova Milanese MB

tel. +39 0362.4981

Invia email
Vai al sito