Focus


CEDIT presenta “Chimera” di Elena Salmistraro 

In una interpretazione di assoluta originalità espressiva, la designer, Elena Salmistraro, reinventa il prodotto ceramico in modo unico,

 

In una interpretazione di assoluta originalità espressiva, la designer, Elena Salmistraro, reinventa il prodotto ceramico in modo unico, originale e con un’intensa carica simbolica. Fortemente decorativa, “Chimera” invita a una fruizione sensoriale e le grandi lastre in gres porcellanato danno origine ad un universo fantastico ispirato alla natura e alla chimera della tradizione “grottesca”, con figure suggestive decorate in solco o in rilievo dalla forte tattilità.

CHIMERA, nella mitologia greca, è un essere che deriva dall’incrocio tra un quadrupede con sembianze di leone e di drago e con l’innesto di una testa caprina sul tronco centrale. L’ispirazione decorativa alla base della collezione trae origine appunto da questa figura mitologica, frutto della combinazione fantasiosa tra figure differenti.

Classe 1983, Elena Salmistraro conferma ancora una volta il suo talento di artista e designer dall’ineguagliabile forza comunicativa. Grandi lastre ceramiche diventano lo sfondo perfetto del suo estro. Attraverso uno sviluppo tridimensionale, reso possibile da un'innovativa tecnologia, la collezione riproduce la texture delle pelli e dei tessuti creando un effetto stratificato inedito, estremamente tattile.

“Chimera” sviluppa quattro temi grafici (Empatia, Radici, Ritmo e Colore) con soggetti che miscelano diversi codici di tratto e di colore. In Empatia si mescolano volti di clown a richiami grafici dell’Art Déco; in Radici vengono usate le trame delle pelli e del cuoio; Ritmo vede il dialogo tra la texture del tessuto e i disegni di Gunta Stölzl e Anni Albers; infine Colore ha una base puntinata che si accosta alla densa presenza di sagome ripetute. La gamma della collezione è completata da una serie di lastre neutre di riposo. Il risultato è una proposta di rivestimento ceramico originale e dall’intensa carica simbolica.

Da sempre alla ricerca di nuovi talenti e progetti volti a indagare i confini della ceramica e i suoi sconfinamenti nei territori dell’arte e del design, il marchio CEDIT – Ceramiche d’Italia, ha trovato in Elena Salmistraro un’espressione significativa della creatività contemporanea.

“Questa collezione è un lavoro introspettivo – spiega la designer – parla della mia vita, di come io disegno. Chimera è come un libro composto di quattro diversi capitoli: ho voluto differenziare questi motivi grafici e avere quattro storie totalmente differenti. La collaborazione con CEDIT è stata davvero molto stimolante, una bellissima sfida che ci ha permesso, insieme, di costruire qualcosa di nuovo, di sperimentale, di interessante”.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

1
2
3
4
5
6

Via del Canaletto, 24
41042 Fiorano Modenese MO

— Vedi anche...

Focus

Safe restart: quali materiali per la fase 3?

Emergenza sanitaria, pandemia, lockdown, ripartenza, nel 2020 hanno definito le nuove scale di valore sui materiali basate sulle priorità contingenti, funzionali e legate alla sicurezza. Quale sarà il prossimo orientamento in termini di soluzioni materiali? In quale direzione progettuale e in che termini i materiali assumeranno un ruolo centrale nel recupero della nuova normalità?

Emergenza sanitaria, pandemia, lockdown, ripartenza, nel 2020 hanno definito le nuove scale di va...