Stories

Cassina

Fondata nel 1927, Cassina inaugura nell’Italia degli anni ‘50 l’industrial design secondo una logica totalmente inedita che segna il passaggio dalla produzione artigianale a quella seriale. L’azienda è la prima ad assumere un’attitudine di ricerca e di innovazione, unendo la capacità tecnologica a un’artigianalità di grande tradizione. Per la prima volta importanti architetti e designer sono coinvolti e incoraggiati a immaginare nuove forme da trasformare in progetti, una caratteristica che ancora distingue l’azienda. Oggi Cassina continua a rappresentare nuovi stili di vita con la realizzazione di ambienti completi e armoniosi che raccolgono il meglio del design contemporaneo.


Leggi l'intervista

Photo credits: De Pasquale + Maffini

1
2
3
4
Design Week

Cos’è ‘The Cassina Perspective’?
_

‘The Cassina Perspective’ è un approccio olistico alla casa in cui i prodotti innovativi si uniscono alle icone della collezione per creare accoglienti atmosfere eclettiche arricchite da una selezione di accessori, illuminazione, tendaggi e tappeti per completare l’ambiente. Considerando questo, oggi Cassina propone un’offerta completa per le aree living, dining e outdoor oltre alla zona notte appena presentata quest’anno.

Analisi e ricerca per disegnare il futuro
_

Grazie al lavoro di Cassina LAB, una collaborazione tra il Centro di Ricerche e Sviluppo di Cassina e Poli.design del Politecnico di Milano, è stata avviata una ricerca per identificare materiali innovativi, sostenibili e performanti da impiegare nella realizzazione dei prodotti, sia nuovi che esistenti.
Attraverso uno studio approfondito di diversi materiali, impiegati anche in altri ambiti, Cassina ha presentato le prime soluzioni con la Collezione 2020. Per esempio, una fibra riciclata al 100%, ottenuta da PET in gran parte recuperato dagli oceani, è stata introdotta nell’imbottitura di tutti i nuovi divani: Sengu Sofa di Patricia Urquiola, Duc-Duc di Mario Bellini e Mex-Hi di Piero Lissoni, oltre all’icona LC Fauteuil Grand Confort Durable di Le Corbusier, Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand.

L’importanza del benessere
_

Il benessere è un fattore importante che può accrescere il valore di un progetto, soprattutto se è generato da soluzioni innovative ed eco-compatibili in grado di garantire funzionalità inedite che ottimizzano il concetto di confort e qualità ambientale.
In quest’ottica, il know-how di Cassina LAB viene applicato alla zona notte. Nello sviluppo dei nuovi progetti firmati da Patricia Urquiola (Bio-mbo) e Rodolfo Dordoni (Acute), le funzionalità inedite dell’assorbimento acustico e della purificazione dell’aria sono state introdotte e uno studio accurato è stato effettuato sulla collezione di materassi, sia a livello ergonomico che di materiali, per promuovere il benessere nella camera da letto.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.