Kos lancia le nuove collezioni 2021

Kos decide di aprire un nuovo capitolo della propria storia presentando due inedite collezioni: Beam, disegnata dagli statunitensi Visibility e Rise, firmata dagli italiani Zaven.
Brand
Kos
Designer
Visibility,   Zaven

Per la prima volta dopo molti anni di monofirma, Kos ha intrapreso nuove collaborazioni con professionisti internazionali per rispondere alle attuali esigenze lifestyle, perseguendo il rinnovato orientamento del brand.

Da sempre le collezioni Kos suggeriscono un’idea di benessere completo, una dimensione senza confini netti, che spazia tra l’indoor e l’outdoor. A questo si accompagna un costante studio e sperimentazione dei materiali: solid surface, acrilico ed essenze naturali si declinano in forme scultoree e morbide nelle varie collezioni di prodotti.

Oggi, al DNA storico di un brand da sempre associato all’universo del desiderabile e orientato a grandiosi progetti di home wellness, hospitality e outdoor, si aggiunge un’attitudine verso la domesticità contemporanea, spazi, esigenze e aspirazioni da esplorare. Questa nuova fase per il brand Kos vede lo sviluppo di due progetti originali.

Beam, firmato dallo studio statunitense Visibility, combina curiosamente archetipi del product design e dell’architettura, con un linguaggio contemporaneo che rimodula l’idea del bagno. La collezione si compone di un lavabo d’appoggio in Cristalplant® Biobased declinato in tre diverse proposte di colore (oltre al classico bianco, i caldi terracotta e dove grey) e di una mensola contenitore, in essenza naturale, disponibile in due varianti dimensionali e due tinte.

“Beam è una collezione che ambisce a completare gli ambienti domestici per conferire personalità e stile ad un oggetto che entrerà a far parte della quotidianità delle persone” affermano Joseph Guerra and Sina Sohrab, anima di Visibility, studio noto per l’abilità e l’originalità con cui dare forma agli oggetti quotidiani e di uso comune, che popolano anche cucina e bagno. Non a caso, per il progetto del lavabo, i designer rievocano l’immagine della ciotola o del catino: questi antenati dei moderni lavandini rimandano a gesti essenziali, legati al nutrimento e alla cura di sé ed ispirano le forme familiari e semplici di Beam. Il lavabo è caratterizzato dalla presenza di un ripiano interno, pensato per dare più spazio agli accessori o la rubinetteria, con un linguaggio funzionale ed empatico.

Al lavabo si abbina una mensola in frassino massello. Il design di questo oggetto è un riferimento formale diretto alla trave in acciaio a “I”, elemento modulare chiave in architettura, che viene declinato dimensionalmente a seconda del suo utilizzo. Le geometrie della mensola Beam sono così studiate per ospitare alla perfezione gli oggetti tipici del bagno, in uno schema funzionale dall’estetica giocosa e accattivante e con un incredibile senso delle proporzioni.

Per la collezione di lavabi Rise, progettata dallo studio italiano Zaven, l’idea ha preso forma visualizzando un piano che attraversa un volume cilindrico, mirando a ottenere, con un semplice intersecarsi di elementi, il maggior numero di soluzioni possibili. L’incontro
tra forme geometriche
è il segno distintivo alla base della ricerca di Zaven; il loro linguaggio come Enrica Cavarzan e Marco Zavagno raccontano “deve essere coerente ma anche in continua evoluzione, seguendo le fascinazioni per le forme geometriche semplici, per i volumi e i segni molto grafici, cercando il modo per farli convivere e compenetrarsi per dare vita a forme nuove”.

Nella collezione Rise la matrice è un piano rettangolare che integra il lavabo, realizzato in Cristalplant Biobased, disponibile sia nella versione ovale che in quella tonda. Alcuni semplici tagli di questo elemento base permettono di ottenere disegni ed espressioni formali distintive, che consentono l’utilizzo in diverse situazioni: come piano unico con lavabo integrato, abbinato ad una consolle in metallo; come lavabo a semi-incasso o ad appoggio.

Nelle versioni a consolle o semi-incasso il lavabo sembra emergere dal piano, quasi galleggiasse a filo di esso, evocando il movimento morbido dell’acqua e creando piacevoli ergonomie. Mentre nella variante ad appoggio la memoria del piano si trasforma in una modanatura decorativa.

La collezione Rise è la sintesi di una audace ricerca formale e di uno strategico progetto industriale volto a ottimizzare il processo produttivo, prestandosi anche a soluzioni custom made.

Continua a leggere...
 
Indirizzo e contatti

+39 0322 954 700

Invia email
Vai al sito
L'indispensabile

La nostra newsletter settimanale per restare aggiornati su tutto ciò che succede nel design. E non solo.

Rimani aggiornato. Iscriviti!

Accetto la privacy policy.