Designer Masanori Umeda

Masanori Umeda si diploma alla Kuwasawa Design School di Tokyo nel 1962.

Nel 1967 si trasferisce a Milano e lavora nello studio di Achille e Pier Giacomo Castiglioni. Dal 1970 al 1979 è consulente dello Studio di design e sistemi d'arredamento alla Olivetti dove incontra Ettore Sottsass.

Nel 1981 Umeda disegna il suo pezzo Memphis più famoso: il Tawaraya boxing ring, in cui i membri fondatori del gruppo si fanno fotografare da Studio Azzurro in uno scatto diventato una delle più iconiche immagini Memphis. Sintesi di Oriente e Occidente, Tawaraya combina, come metafora della conversazione, un ring di boxe con i tatami di tradizionali interni giapponesi. La collaborazione con il gruppo Memphis prosegue i due anni successivi durante i quali Umeda realizza il mobile robot Ginza e due oggetti in ceramica, il vaso Orinoco, e la ciotola Parana.

Umeda torna in Giappone nel 1986 e apre a Tokyo il suo studio U-MetaDesign che dal 2001 prende il nome di Umeda Design Studio Inc. Negli anni successivi continua a progettare moltissimi mobili postmoderni e poetici e ironici.

Masanori Umeda ha partecipato a diverse mostre internazionali ed è stato insignito di vari premi, tra cui il Braun Prize nel 1968, il Grand Prix of Japan Display Design Award nel 1981, il Japan Commercial Space Design Award nel 1984, il Grand Prix of Good Design Award, Japan nel 1990. I suoi progetti sono presenti in molti musei internazionali; nel 2015 più di 180 lavori di Umeda sono stati acquisiti dal M+ Museum, West Kowloon Cultural District, Hong Kong.

Nazione: Japan
Data di nascita: 27/03/1941
(80 anni)
 
L'indispensabile

La nostra newsletter settimanale per restare aggiornati su tutto ciò che succede nel design. E non solo.

Rimani aggiornato. Iscriviti!

Accetto la privacy policy.