Focus


Al via il cantiere della Factory di Manifattura Tabacchi

Un nuovo polo della creatività e del fare sta per nascere nella ex fabbrica di sigari fiorentina.
 

 

Ha ufficialmente aperto, con un evento digitale in streaming, il cantiere che trasformerà radicalmente gli spazi di Manifattura Tabacchi a Firenze, ex fabbrica di sigari dismessa nel marzo 2001 dopo settant’anni di attività, e che entro settembre 2022 vedrà la nascita di Factory, innovativo distretto creativo e produttivo dedicato a cultura, moda, arte e artigianato

manifatturatabacchi_1
Manifattura Tabacchi - Courtesy of Setten Genesio SpA © UDB Studio

manifatturatabacchi_2
Manifattura Tabacchi - Courtesy of Setten Genesio SpA © UDB Studio

La Factory si inserisce nel più ampio Masterplan di Manifattura Tabacchi, ambizioso progetto di riqualificazione che prevede il recupero, entro il 2026 di tutta la storica area industriale (16 edifici per un totale di circa 110.000 metri quadrati), riconvertita in un nuovo centro cittadino dedicato ai maker contemporanei, con atelier, uffici, coworking, ristoranti e spazi espositivi. Un articolato mix funzionale tra edifici originali recuperati e nuove costruzioni.

manifatturatabacchi_3

manifatturatabacchi_4

manifatturatabacchi_5

Tra i primi a scommettere sul successo dell’operazione di riqualificazione è Polimoda, prestigiosa scuola orientata alla moda, riconosciuta come una delle dieci migliori fashion school del mondo, che ha acquisito un intero edificio e che già dal gennaio 2020 ospita la sua terza sede cittadina, con la presenza ed il passaggio di oltre 800 studenti internazionali.

manifatturatabacchi_6
Manifattura Tabacchi - Polimoda © Serena Gallorini

Il progetto architettonico di Factory prevede il recupero degli Edifici 4 e 5, che ospiteranno spazi direzionali, per i makers e di coworking, attività commerciali con negozi, atelier e ristoranti: un nuovo centro d’incontro e di scambio ispirato ai luoghi della collettività e alle botteghe di un tempo. Nel cuore della Factory, nell’Edificio 11, troverà sede NAM-Not a Museum, luogo dedicato alla produzione, ricerca e sperimentazione per le arti contemporanee. Sul tetto sorgerà l’Officina Botanica, il vero landmark dell’intero Masterplan: un giardino pensile aperto al pubblico, con oltre 100 alberi e 1300 tra arbusti, piante perenni ed erbe. 

manifatturatabacchi_7
Manifattura Tabacchi - Courtesy of Setten Genesio SpA © UDB Studio

manifatturatabacchi_8

manifatturatabacchi_9

L’ambizioso Masterplan è stato elaborato da Sanaa (premio Pritzker 2010) in collaborazione con Studio Mumbai secondo il programma funzionale inizialmente proposto da Concrete Architectural Associates. Lo sviluppo è stato poi affidato allo studio Q-bic, a Studio Antonio Perazzi e ai pluripremiati Piuarch per la nuova costruzione.

manifatturatabacchi_10

Dal 2018 Manifattura Tabacchi promuove un intenso programma di attività e presenze creative e culturali, tra cui l’Accademia di Belle Arti di Firenze, l’Istituto dei Mestieri d’Eccellenza LVMH (IME) e la startup di animazione DogHead Animation. Nel complesso di trasformazione, sono già oltre 1000 le presenze, tra professionisti, studenti, makers e maestranze, che gravitano quotidianamente intorno a Manifattura Tabacchi.





Tag: Architettura



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 04 maggio 2021

Vedi anche...