Focus


Piano B: la musica classica sbarca in 40 piazze italiane

Il Maestro percorrerà l’Italia dal Nord al Sud, suonando ogni giorno in un posto diverso, dal 1 luglio al 15 agosto 2021 per un totale di 42 date.

 

Il pianista ucraino Alexander Romanovsky, da anni protagonista di molti palcoscenici tra i più prestigiosi al mondo, presenta Piano B, progetto itinerante per portare la musica classica in oltre 40 piazze italiane. Il progetto vedrà il Maestro percorrere l’Italia dal nord al sud, suonando ogni giorno in un posto diverso, nel periodo che va dal 1 luglio al 15 agosto 2021, per un totale di 42 date. Un palco mobile speciale, costruito su rimorchio, permetterà di far arrivare un vero e proprio concerto in luoghi mai pensati prima per la musica.

pianob_1
Alexander Romanovsky © Guido Taroni

pianob_2
Alexander Romanovsky © Guido Taroni

“L’idea di PIANO B nasce da una domanda: cosa posso fare di prezioso, di vero, di bello, qui e adesso, nelle condizioni attuali? La pandemia e il lockdown hanno risvolti incerti, ma nel frattempo la vita va avanti ed ogni giorno vissuto semplicemente aspettando tempi migliori colora la nostra vita di grigio. Ammiro le persone che hanno trovato modo di agire positivamente a prescindere da fattori esterni, in guerra, nei campi di concentramento, superando i propri limiti e preconcetti, trovando possibilità inedite nelle avversità. Ho pensato che vorrei imparare a farlo anch’io nella misura in cui mi è dato. Per questo ho cercato una modalità che mi permettesse di arrivare con i concerti dal vivo alle realtà sociali più diverse, per suonare di fronte alle persone che hanno sofferto o semplicemente sono state scosse fortemente in questo anno di privazioni”, racconta il pianista.

Piano B è un tour non convenzionale, un esperimento sociale sulla potenza e l’impatto che la musica classica può avere oggi sulle persone, di ogni genere ed età. Attraverso la manifestazione, sarà la musica a raggiungere il pubblico, ad oggi ancora limitato nei suoi spostamenti per via della pandemia, in contesti sociali (rigorosamente all’aperto) che ben rappresentano la diversità e la ricchezza dell’Italia: viaggiando in auto con il pianoforte al suo seguito, Alexander Romanovsky si esibirà nelle piazze di città e paesi, nei quartieri di periferia, negli ospedali e nelle comunità di accoglienza.

pianob_3
Alexander Romanovsky © Guido Taroni

Partner culturale di Piano B è Palazzo Monti, una collaborazione nata dopo l’incontro tra Edoardo Monti (fondatore dell’associazione culturale e residenza d’artista) e Alexander in occasione del concerto dedicato al centenario di Arturo Benedetti Michelangeli, tenutosi alla Sala della Vittoria Alata al Capitolium di Brescia: “La partnership culturale è nata grazie a un’affinità di intenti e visioni. La mission di Palazzo Monti è legata a un concetto lato di arte e abbiamo subito sposato questo progetto che porta la musica classica in luoghi inediti e ha a che fare con tematiche sociali importanti” racconta Monti.

Il tour partirà da Cernobbio il 1 luglio e passerà per il Vittoriale degli Italiani, le Cinque Terre, la comunità di San Patrignano, il quartiere Forcella di Napoli, alcuni ospedali fra i quali il Sant’Orsola di Bologna ed è stata organizzata una data anche in occasione della decima edizione delle Officine Culturali ad Atessa.
La durata del concerto sarà di un’ora circa e il programma comprenderà musiche di Frédéric Chopin e Sergej Rachmaninov. I concerti sono tutti a titolo gratuito, per accedervi basta registrarsi sul sito di Piano B, dove si può consultare la lista completa delle tappe.





Tag: Alexander Romanovsky Piano B



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 29 giugno 2021

Vedi anche...