Focus


Come Mixcycling crea materiali “parlanti” e sostenibili

I blend Mixcycling sono materiali che veicolano un messaggio di sostenibilità importante, richiamando a un uso più virtuoso delle risorse.

 

Chi è Mixcycling?

Mixcycling Srl è una startup innovativa che crea biocompositi sostenibili recuperando fibre organiche di scarto e miscelandole a basi polimeriche (carrier) che possono essere biobased, riciclate, vergini, biodegradabili, o biodegradabili e compostabili. Costituita a inizio 2020, è una realtà giovane e dinamica, ma con una lunga storia alle spalle: nasce infatti da una realtà industriale che esiste da 50 anni, con un forte background nella lavorazione del sughero e nello stampaggio plastico. Proprio dalla necessità di recuperare uno scarto di valore come il sughero è sorto il concept Mixcycling®. Dalla costituzione nel 2020, ai blend a base di sughero si sono aggiunte nuove fibre di recupero, come la lolla di riso, il miscanto, la vinaccia e innumerevoli altre che la startup ricerca e testa continuamente.

Nome

Nome

La Triangular Economy

I blend Mixcycling sono materiali che veicolano un messaggio di sostenibilità importante, richiamando a un uso più virtuoso delle risorse. Lo stesso processo produttivo del materiale, che prevede la nobilitazione degli scarti, è un esempio di questo messaggio, che si articola nel concetto di Triangular Economy. Applicato da Mixcycling all'inizio del 2020, va ad integrare, completando, il più ampio concetto di Circular Economy. In risposta a un approccio noto come economia lineare per cui un prodotto viene fabbricato, utilizzato e gettato, l’economia circolare si riferisce ad un utilizzo virtuoso delle risorse per cui il prodotto dopo essere stato consumato viene recuperato interamente o nelle sue componenti e torna ad essere un input di produzione. Mixcycling ha reso ancora più virtuoso questo concetto, creando i primi materiali della Triangular Economy utilizzando scarti di produzione del partner cliente con i quali si è dato vita ad un nuovo blend adatto alla produzione di un packaging utilizzabile per il confezionamento dello stesso prodotto che ha generato lo scarto. Così le inefficienze di filiera si riducono.

Partner di sostenibilità

Mixcycling non vuole essere un mero produttore di materiali, bensì un partner per progetti di sostenibilità. La creazione di un ecosistema basato sulle partnership e sull’open innovation è un aspetto fondamentale della business proposition di Mixcycling. La startup accompagna i propri partner in ogni step della realizzazione del progetto: non solo progetta e produce blend “tailor-made”, studiati su misura per l’applicazione desiderata dal partner, ma offre anche supporto nell’identificazione di soluzioni sostenibili.

Nome

Mixcycling e il design

Proprio per questa attenzione alla progettazione Mixcycling cerca il dialogo con il design e il mondo dell’arredo. Il settore non è immune alla crescente spinta verso la sostenibilità che sta coinvolgendo l’economia globale. Concetti come quello di eco design, che richiamano all'attenzione per l’ambiente sin dalla fase di ideazione e progettazione del prodotto, ne sono la prova. I materiali sostenibili, da risorse rinnovabili, riciclabili, con un impatto ambientale minimo sono naturalmente protagonisti di questa visione, adottata ormai da anni anche dall'Unione Europea.

Qui i blend Mixcycling possono dare un apporto importante: la startup misura gli impatti dei propri prodotti tramite Life Cycle Assessment in modo da poter fornire dimostrazione concreta della loro sostenibilità.  Anche l’aspetto estetico è funzionale alla trasmissione del messaggio: le fibre sono chiaramente visibili all’interno dei blend, enfatizzando così la centralità della natura nel progetto Mixcycling. La dimensione R&D è fondamentale: i blend vengono sviluppati ad hoc sull'applicazione finale in modo da garantire la miglior soluzione possibile sia dal punto di vista tecnico che di sostenibilità.





Tag: Mixcycling



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 27 agosto 2021

Vedi anche...