Focus


Mingardo e Christie’s: un’asta di design per la lotta contro il cancro


 

Nei giorni del Fuorisalone la mostra A Flame for Research, curata da Federica Sala e ospitata presso lo studio Offstage, ha accolto dieci candelabri firmati dai designer Federica Biasi, Michele De Lucchi, Jaime Hayon, Philippe Malouin, Alberto e Francesco Meda, Luca Nichetto, Panter & Tourron, Matteo Thun, Patricia Urquiola e Marcel Wanders studio.

L’iniziativa è stata promossa dal brand Mingardo ed è culminata il 15 settembre quando i dieci pezzi unici sono stati battuti all’asta all’interno di Mariencò, con il supporto della casa d’aste Christie’s Italia. Ciascuna opera è partita da una base d’asta di 500 euro e il risultato è stato pari a otto volte il ricavato minimo prefissato. Grazie all’entusiasmo dei partecpanti l’iniziativa ha fruttato 40mila euro che verranno devoluti all’Istituto Mario Negri per finanziare la ricerca nella lotta contro il cancro.

Nome
A Flame for Research - Foto di Stefania Zanetti

“È difficile esprimere a parole quanto sia felice per il traguardo raggiunto. La solidarietà di tutte le persone coinvolte, dai partner agli acquirenti, è stata coinvolgente," racconta Daniele Mingardo. "Nel 2013 un cancro al pancreas ha strappato la vita a mia madre. Lei lavorava in officina, con me e mio padre. A Flame for Research è un modo per trasformare un’esperienza dolorosa come la mia in un gesto di speranza per tutti coloro che si trovano a fronteggiare questo temibile nemico”.

Nome
A Flame for Research - Foto di Stefania Zanetti

“Questo progetto ha messo in campo tante persone, di professioni e mondi diverse, che hanno lavorato fianco a fianco per uno scopo comune sentendosi orgogliosi di far parte del progetto. Una delle cose che più mi ha colpito di questa iniziativa è stata la giovane età di gran parte del gruppo di lavoro, a partire da Daniele che a 33 anni ha mostrato un cuore ed una testa davvero notevoli e dato che la ricerca è strettamente connessa al concetto di speranza e di futuro è davvero bello vedere una generazione di trentenni così”, aggiunge la curatrice Federica Sala.

Nome
A Flame for Research - Foto di Stefania Zanetti

“Questo evento sottolinea il professor Giuseppe Remuzzi, Direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri — dimostra che quando c’è contaminazione tra campi diversi come la scienza con il design, l’arte, il teatro il risultato è un arricchimento reciproco e vincente. Siamo riconoscenti a Daniele Mingardo e a tutto il team per questa iniziativa di grande successo”





Tag: Mingardo



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 20 settembre 2021

Vedi anche...