Focus


Nilufar Depot: un allestimento speciale a cura di KINGS



Federica Perazzoli e Daniele Innamorato reinventano l’atrio centrale dello spazio di Nina Yashar proponendo una selezione di libri e magazine.

 

Una grande scritta al neon recita “New Wave” varcando la soglia di Nilufar Depot, lo spazio milanese di Nina Yashar di 1500 metri quadrati disposti su tre livelli e ispirati al Teatro alla Scala di Milano. “È un richiamo alla New Wave degli anni Ottanta, ma è soprattutto un segnale del bisogno di qualcosa di nuovo in questo momento storico così particolare. Un lettering creato ad hoc a partire dalla corona, il nostro simbolo, qui trasformato nella lettera E”.

A parlare è il duo KINGS, alias Federica Perazzoli e Daniele Innamorato, che ha reinterpretato l’atrio di Nilufar Depot con un’installazione temporanea che dialoga con l’architettura del magazzino: ampie scaffalature blu, realizzate dal brand milanese Situèr, ospitano una selezione curatissima di libri e magazine provenienti da case editrici storiche e indipendenti.

image-1638537652

“Abbiamo sempre coltivato un grande amore nei confronti dell’editoria: abbiamo prodotto un magazine, un libro sul maestro Carlo Mollino, autoproduzioni su quello che è il nostro lavoro personale”, raccontano i KINGS. “Negli anni abbiamo iniziato a collezionare volumi, come fonte di ispirazione e per una questione culturale e di curiosità. E pian piano è diventata una vera e propria ossessione”.

image-1638537680

L’obiettivo di questo progetto è promuovere la cultura e consentire al pubblico di acquistare alcune delle pubblicazioni: libri, cataloghi e magazine che vanno dal design, all’architettura e arredamento, all’arte, fotografia, moda. Le scaffalature accolgono volumi provenienti da case editrici storiche e contemporanee come Walther Konig, Roma Publication, Mousse e Nero.

La selezione dei volumi è curata direttamente dal duo: “È il risultato di una ricerca che unisce il nostro immaginario e quello di Nilufar Depot”, prosegue il duo. “C’è una divisione in settori, naturalmente con grande attenzione al mondo del progetto. Sono presenti tutti i cataloghi prodotti da Nilufar negli ultimi anni: vere e proprie bibbie del design che includono i lavori dei maestri e dei contemporanei. Questo progetto, realizzato grazie a Mirko Rizzi, direttore generale di Nilufar, ci porta alla memoria The Shop, negozio londinese fondato da Tracey Emin e Sarah Lucas nel 1993 a Brick Lane”.

image-1638537703

Il risultato è un bookshop immersivo: la galleria, che mette in scena le opere d’arte, ospita un altro contenitore, che sorregge i manuali, a loro volta raccoglitori di cultura. E se KINGS dovessero scegliere un volume tra gli scaffali? Daniele Innamorato suggerisce Theaster Gates. Black Chapel di Anna Schneider, mentre Federica Perazzoli sceglie Hernie & Plume di Katherine Longly.





Tag: Nilufar Depot



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 03 dicembre 2021

Vedi anche...