Focus


The Playful Living, un laboratorio creativo tra design e innovazione

Intervista a Luca Fois, docente e cofondatore della piattaforma di coprogettazione che mette al centro la famiglia, le sue relazioni e il bambino.

 

The Playful Living è una piattaforma di coprogettazione nata da un idea di Luca Fois e Marta Meda. Durante l'edizione di settembre di Fuorisalone, The Playful Living ha realizzato insieme a Cilab, il laboratorio di ricerca del dipartimento di design del Politecnico di Milano, una vera e propria casa dedicata a una coppia con i loro tre figli di 1, 6 e 12 anni e a tutto il mondo relazionale che vi gravita intorno.

Il team ha fatto il bis in occasione delle Feste e firmato insieme a Style Piccoli un temporary store presso Stecca3, nel quartiere Isola a Milano. Abbiamo colto l'occasione e incontrato Luca Fois, cofondatore di Zona Tortona, consulente creativo e docente, per saperne di più sul progetto e le sue prospettive future.

Partiamo dall'inizio: come nasce il progetto The Playful Living?

Nasce anni fa quando per tre edizioni di G come Giocare organizzammo La Casa per Giocare, dove il tema era quello di superare il concetto di "cameretta" e di considerare tutta la casa come luogo e spazio di gioco e di relazioni tra bambini e adulti. Da lì a The Playful LIving e The Playful Home sono stati una serie di passaggi "incrementali" in collaborazione con la ricerca del Master in Design for Kids & Toys del Polidesign, che hanno individuato nel "giocare" una funzione vitale del nostro cervello da o anni a 140 (per chi ci arriva) e nel "giocare insieme" superando generi ed età un veicolo di benessere e buone relazioni. L'ambiente dove si vive, positivo e giocoso, quindi va progettato in funzione di questo concept: The Playful Living.

image-1641810409

Quanto è importante per voi avere un approccio che sia “Playful”?

In parte ho risposto alla prima domanda ma sottolineo il nesso profondo tra ambiente e percezione, ambiente ed emozioni, ambiente e conoscenza, ambiente e relazioni, quindi tra ambiente e persone che vivono uno o più ambienti, realmente e quotidianamente. Progettare ambienti accoglienti e funzionali a "buone relazioni giocose" fa stare bene: non ho dati statistici ma ne sono sono empiricamente sicuro e nei nostri eventi lo verifichiamo, appunto empiricamente, poiché osserviamo come i bambini e i loro genitori vivono l'esperienza che la nostra architetto e art director, Marta Meda, ha "preparato" fin nei minimi dettagli, coprogettando con le aziende coinvolte. Prepariamo racconti da far vivere in ambienti domestici o pubblici reali.
 
In occasione delle Feste il team di The Playful Living ha immaginato Il Regalo Giusto, un temporary store a Milano che racchiude proposte dal mondo toys&games, design e beauty. Come nasce l’idea e cosa troviamo nello store?

Rispondo prima alla seconda domanda: abbiamo risolto un antico dramma rappresentato da una canzone strappalacrime di Claudio Villa che faceva dire a una piangente bambina "mammaaa non compri mai balocchi per me, ma solo profumi per te". Ebbene nel nostro temporary store non solo i bambini giocano davvero ma le madri possono provare prodotti cosmetici. E se li trovano idonei li comprano, profumi e balocchi. Anche in questo caso abbiamo pensato, progettato e fatto vivere un realistico "negozio" come pensiamo debba essere: dove prevale il momento di esperienza e conoscenza del prodotto che "accompagna" all'acquisto, nel caso del web, colmando quel gap di conoscenza tra cliente e brand che solo una reale esperienza di prodotto può determinare. Questo vale per il giocattolo, per il gioco ma per ogni altro tipo di prodotto o anche per i servizi.
È uno stimolo "trilaterale" il nostro: stimolo al retailer a dare più spazio all'esperienza e alla relazione cavalcando l'e-commerce facendo ciò che l'e-commerce non può fare, alle aziende a fornire opportunità di far conoscere e sperimentare il proprio prodotto in una ovvia strategia di branding esperienziale e al consumatore di fare, nel proprio interesse, uno sforzo di conoscenza e consapevolezza maggiore.

image-1639663318

L’edizione 2022 di Fuorisalone, in programma dal 6 al 12 giugno, sarà intitolata "Tra Spazio e Tempo". In che modo sarà presente The Playful Living?

Ci ritroviamo allineati: il nostro evento in Zona Tortona si chiamerà "A casa Ovunque", naturale estensione nel Tempo e nello Spazio della The Playful Home precedenti. Presenteremo in più di 700 metri quadrati, spazi privati e pubblici dove il benessere è rappresentato dall'Accoglienza innanzitutto con l'accurata scelta di materiali, prodotti e servizi che ne garantiscano l'effettivo risultato, suggerendo a professionisti, aziende, buyer e consumatori soluzioni e abbinamenti insoliti ed efficaci dove la giocosità significa creatività e benessere. Vedere per credere.





Tag: Interviste



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 16 dicembre 2021

Vedi anche...