Focus


The Best of Design 2020: i 10 progetti più riusciti del 2020 secondo Fuorisalone.it

Salutiamo il 2020 con la nostra selezione dei 10 eventi che hanno ben interpretato le potenzialità del digitale, ma non solo.

 

Il 2020 volge al termine. Si conclude un anno che, partendo dalle proprie criticità, ha dato modo di sottolineare pregi e difetti di una forma di comunicazione non così convenzionale come quella digitale. 

Studiolabo è sceso in campo con Fuorisalone.it, sviluppando un format di comunicazione del design lungo 5 mesi. Siamo partiti a giugno con il lancio di Fuorisalone Digital e dei suoi strumenti (Fuorisalone TV, Fuorisalone Meets, Fuorisalone China e Fuorisalone Japan) per arrivare ad ottobre proponendo Fuorisalone Design City, una versione ibrida, tra il fisico e il digitale, del consueto evento milanese. 

Anche le aziende e gli attori del design italiano ed internazionale, nella maggior parte dei casi, hanno saputo cogliere questa occasione impegnandosi in proposte originali, mostrandosi attivi quando tutto il mondo era costretto all’immobilità.

In questo scenario si sono visti risultati decisamente soddisfacenti, per certi versi inaspettati. Come il tipo di utenti che nel 2020 ha frequentato la nostra piattaforma, che è emerso essere molto diverso da quello tradizionale. Se negli anni passati il pubblico medio di Fuorisalone.it era prevalentemente legato all’evento fisico sul territorio (il Fuorisalone), durante il 2020 si è fatta avanti una tipologia di utenti più settoriale: addetti ai lavori, professionisti interessati realmente più al contenuto, che all’evento. Un pubblico più profilato, attratto non dal fenomeno momentaneo, ma dal prodotto aziendale. 

Come Fuorisalone.it abbiamo pensato di illustrare una selezione di 10 eventi che, in questa forma ibrida tra il digitale e il (poco) fisico, sono stati occasione per mostrare e aprirsi ad un nuovo modo di comunicare con il pubblico.

CC-TAPIS

CC-TAPIS
cc-tapis presenta all'interno del suo showroom le novità della collezione Feathers disegnata da Maarten De Ceulaer e il progetto-collettiva Gesture, che esplora il gesto come radice dell'espressione artistica in cinque diverse collezioni disegnate da Patricia Urquiola, Mae Engelgeer, Philippe Malouin, Sabine Marcelis e Yuri Himuro.

SKS

SIGNATURE KITCHEN SUITE
Signature Kitchen Suite, il nuovo marchio di elettrodomestici built-in di alta gamma parte del gruppo LG Electronics, sceglie il digitale per annunciare l’apertura del suo primo showroom in Europa, in Piazza Cavour a Milano, che si propone come un nuovo punto di riferimento in città per gli amanti del cibo, del design e dell’innovazione. 

LAGO

LAGO

Lago racconta la collezione LAGO Home Office: un progetto nato durante la pandemia, dalla curiosità di rispondere alle nuove esigenze dell’abitare contemporaneo e dall’ascolto della community dell’azienda fatta di architetti, interior designer, dealer e clienti. La collezione propone soluzioni trasversali, pensate per garantire personalizzazione, flessibilità spaziale ma al contempo privacy e comfort abitativo.

SARA RICCIARDI

NO SIGNAL ZONE – POSSO REGALARTI LA DISCONNESSIONE?
L’estrosa designer Sara Ricciardi presenta NO SIGNAL ZONE, una nuvola di palloncini viola situata in uno dei bellissimi cortili milanesi del quartiere 5Vie, in occasione di Fuorisalone Design City. Un allestimento suggestivo e volutamente molto instagrammabile, un invito a disconnettersi momentaneamente per connettersi al mondo, alla vita, al “qui e ora”.

bisazza

BISAZZA

Dall’incontro tra gli storici marchi Bisazza e Fornasetti nascono quattro originali nuovi pattern in mosaico (Ortensia, Bocca, Serratura, Soli a Capri). Il tratto “fornasettiano” e le sue iconiche figure vengono restituiti tramite decorazioni che esaltano la brillantezza e la trasparenza delle tessere in vetro e dal ricercato accostamento di sessanta tonalità di colore. La collezione viene presentata oltre che virtualmente, anche nel recente flagship store di via Solferino nel cuore del Brera Design District. 

B&B

B&B
B&B Italia presenta la nuova collezione che parte dalla casa come paesaggio in evoluzione, capace di accogliere oggetti di design dalla forte presenza architettonica. Prodotti potenti e decisi, capaci di sintetizzare città e casa, grande scala e dimensione domestica, ad opera di Mario Bellini (con la riedizione di Camaleonda per cui è stata realizzata anche una presentazione virtuale visibile qui, Blitz e Cutter), Piero Lissoni (con Liagò) e Yabu Pushelberg (con il sistema di sedute Naviglio).

salvatori

SALVATORI
Salvatori, nota azienda toscana, presenta le sue nuove collezioni di accessori e complementi per la casa nella cornice del suo iconico showroom in Brera. Dopo un primo lancio digitale ad aprile, Salvatori introduce anche fisicamente, in occasione di Fuorisalone Design City, le nuove creazioni realizzate in collaborazione con Piero Lissoni, Yabu Pushelberg, Elisa Ossino e Federico Babina.

cedit

CEDIT
Alla ricerca tecnologica del Gruppo Florim si unisce l’estro creativo di Elena Salmistraro che da vita a “Chimera”, la nuova collezione del marchio CEDIT – Ceramiche d’Italia. Quattro famiglie di grandi lastre (Empatia, Radici, Ritmo e Colore) caratterizzate da una marcata estroversione visiva tipica della designer, con soggetti che miscelano diversi codici di tratto e di colore a ritagli derivati dall’aspetto superficiale di pietre, tessuti e pellami. A questa collaborazione è stato dedicato il video presente su Fuorisalone TV.

Visionnaire

VISIONNAIRE
Visionnaire presenta Beauty, la collezione 2020 che racconta l’attitudine aziendale a realizzare prodotti di straordinaria singolarità e bellezza. Quest’anno Visionnaire amplia la sua proposta Art Design, ponendosi la sfida di contestualizzarla in un’ottica retail e coinvolgendo designer di eccezionale talento (Draga&Aurel, Alessandro La Spada, Mauro Lipparini, Marco Piva e Marc Ange). Il brand sfrutta in pieno le potenzialità di Fuorisalone Digital, presentando una serie di 3 live talk che abbracciano i temi fondamentali del percorso creativo svolto dall’azienda. I video sono visibili al seguente link.

nilufar

NILUFAR
Anche quest’anno Nilufar Gallery ci stupisce presentando le opere di designer contemporanei dalla precisa estetica progettuale, fortemente caratterizzante e iconica. Studio Nucleo, Bethan Laura Wood, Martino Gamper, Massimiliano Locatelli e Federica Perazzoli dimostrano come, attraverso le loro opere, la loro poetica e filosofia in continua evoluzione, trovino un accordo perfetto con la visione pionieristica della galleria milanese.

Con oggi, si entra nel 2021 e con esso ci auguriamo il ritorno ad una quotidianità fisica, con una nuova edizione di Salone del Mobile posticipata a dopo l'estate e con una doppia edizione di Fuorisalone, digitale ad aprile e phygital a settembre. Non si potrà non tenere conto di quello che è stato il 2020, dell’importanza e del ruolo che ha avuto il digitale per la comunicazione e la promozione del design in tutto il mondo. Il digitale ha infatti mostrato la propria peculiarità di saper creare una memoria storica, accessibile nel tempo grazie a strumenti sempre più dedicati. 

Il digitale, quindi, non potrà che mantenere un ruolo attivo, a supporto della più tradizionale forma di esibizione del design, quella a cui siamo più abituati, la forma fisica, che da anni appassiona e forma i visitatori di Salone del Mobile e Fuorisalone. 



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

— Vedi anche...