Designer Scotto Mylene

Georges è la storia di una curiosa recidiva. Una creatrice che ama toccare la materia, tutte le materie, dalla più morbida alla più ruvida, per far nascere da essa degli oggetti dall’animo essenziale. Un’anima perseverante, accompagnata da una perenne insoddisfazione, il mix essenziale di chi ha bisogno di creatività come di aria da respirare. 

Mylene è una ragazza discreta, non ama stare sotto i riflettori, preferisce nascondersi dietro Georges, pseudonimo che riflette piuttosto l’immagine di un grande signore baffuto. Le radici di questa storia le ritroviamo nella sua infanzia quando, prima a Parigi e poi a Hyeres, Mylene si dilettava a construire mobili per delle case in miniatura; sua nonna tappezziera e suo nonno orafo le hanno trasmesso l’arte di fare le cose. Mylene sa cucire, ricamare, fare a maglia e costruire oggetti. 

I suoi genitori traslocano spesso e Mylene si sposta con la sua famiglia una quindicina di volte in tutta la Francia tra l’infanzia e l’adolescenza e ogni volta con la voglia di ricostruire e ripensare un nuovo nido. Mentre gli altri ragazzi della sua età studiavano danza o musica, lei imparava a maneggiare attrezzi da lavoro. Mylene capisce che con le sue mani puo costruire qualsiasi cosa, che niente è impossibile. Di quel periodo, Mylene conserva anche uno spirito nomade e il bisogno, in ogni luogo in cui arriva, di creare per sé e per la sua famiglia, un luogo accogliente, che la faccia sentire a casa, ovunque si trovi. 

Alla nascita del suo primo figlio, Mylene sente che deve ridare voce alla sua creatività. Ha voglia di creazioni modulabili, leggere, facilmente trasportabili. Di oggetti particolari che diano la possibilità di reinventare il proprio spazio infinite volte. E’ il 2010, l’avventura di Georges ha inizio. 

Georges è un luogo di libertà e sperimentazione, di delicatezza e di contrasti, intriso di forme, di colori, di spazi sconfinati ma anche di architettura e paesaggi urbani. Uno spazio dove la gestualità è protagonista, dove sono benvenute irregolarità e sorpresa. Uno spazio dove cercare di mettere in risalto le risorse locali e i materiali naturali. 

Tutti gli oggetti presentati, dopo essere stati pensati e studiati da Mylene, vengono poi creati dalle mani esperte e poetiche del gruppo di persone che compongono la squadra di Georges, nell’atelier di Sauveterre de Bearn, nel sud ovest della Francia, tra i Pirenei e l’oceano Atlantico. 

 

EURL MAISON MERE 

Chateau de Méritein

Route des Platanes

64190 Méritein

 
Nazione: France
 
L'indispensabile

La nostra newsletter settimanale per restare aggiornati su tutto ciò che succede nel design. E non solo.

Rimani aggiornato. Iscriviti!

Accetto la privacy policy.