Focus


C’è una nuova piramide a Giza: l’intervento fotografico di JR


Dopo il successo del progetto “Greetings from Giza”, l’artista francese torna in Egitto con un progetto partecipativo che coinvolge i visitatori.

 

C’è tempo fino al 10 novembre per visitare la nuova installazione interattiva firmata dall’artista francese JR, che torna in Egitto dopo il successo di “Greetings from Giza” del 2021 portando il progetto "Inside Out Project" nel sito archeologico delle piramidi di Giza come parte della mostra "Forever Is Now II di Art D’Égypte".

image-1667832415"Inside Out Project", JR, 2022 - Foto di Justin Weiler

I visitatori sono invitati a prendere parte alla monumentale opera, a loro è infatti riservata la possibilità di farsi scattare un ritratto all’interno di una cabina a forma di piramide.

 Successivamente le immagini vengono trasformate in opere d’arte: poster stampati in bianco e nero da poter affiggere su uno dei tre cartelloni, sullo sfondo delle antiche piramidi. In questo modo i passanti diventano veri e propri co-creatori nonché protagonisti della lunga storia artistica del sito.

image-1667832428
"Inside Out Project", JR, 2022 - Foto di Justin Weiler

Non è la prima volta che JR sceglie un sito culturale come cornice per le sue opere, specialmente le piramidi. Nel 2016, a Parigi, si accorse che i turisti provenienti da tutti il mondo, una volta arrivati di fronte al Louvre, davano le spalle al museo per scattare un selfie. Ispirandosi a questo paradosso, l'artista creò un’anamorfosi che faceva scomparire la piramide del Louvre. Questa volta l’intervento artistico a Giza prende atto dell’entusiasmo dei turisti per i selfie negli spot turistici: i partecipanti mostrano i loro ritratti di fronte al sito di di 4mila 500 anni fa, senza voltargli le spalle.





Tag: JR



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 07 novembre 2022

Vedi anche...