Evento Focus

Archiproducts Milano 2021: Future Habit(at)

In un mondo post-pandemia tecnologia e ‘cocoon’ costruiscono gli spazi dell’abitare

Work in progress per il nuovo layout di Archiproducts Milano! Lo spazio di via Tortona 31 si prepara a presentare il nuovo progetto di allestimento dal tema “Future Habit(at)”. Frutto della collaborazione con lo Studio Salaris, il progetto dell’edizione 2021 vede la partecipazione di oltre 60 brand internazionali, tutti entusiasti e pronti a ripartire dopo un anno estremamente faticoso. Le porte saranno nuovamente aperte al pubblico entro il mese di aprile.

In un mondo post-pandemia, in cui il confine tra casa e spazio di lavoro si dissolve, come può l’interior design definire il “nuovo normale” e costruire l’abitare del futuro? Future Habit(at) mette in scena una nuova interpretazione dell’abitare, dove le parole chiave sono tecnologia, sempre più silenziosa e spoglia delle interfacce tradizionali, per migliorare il nostro modo di vivere e lavorare, e spazi cocoon come occasioni di intimità negli spazi comuni.

La presentazione ufficiale del layout Archiproducts Milano 2021 è in programma nelle prossime settimane, nell’ambito di un rinnovato calendario che non è più necessariamente scandito dai grandi eventi del design. Se negli anni passati era la settimana milanese del design a scandire i tempi di inaugurazione e presentazione ufficiale dello spazio di via Tortona al pubblico, oggi ci troviamo di fronte ad uno scenario differente. Gli stop intermittenti che nell’ultimo anno sono stati causati dall’emergenza Covid 19 ci conducono ad una nuova modalità organizzativa, che si fa più rispettosa dei tempi e delle esigenze particolari di ogni singola azienda, all’interno di precisi e individuali percorsi di ricerca e sviluppo. Rispetto al passato, crediamo oggi nella preziosità di eventi più specifici, che abbiano come driver principale la qualità del tempo e la tipologia degli incontri, anche con numeri ridotti di partecipanti ma supportati da una strategia digitale collegata. L’edizione 2021 di Archiproducts Milano prende il via da questa nuova prospettiva.

 

Spazi ‘cocoon’. L’abitare si presta a nuove interpretazioni, tra intimità e condivisione

In un momento in cui viene meno il confine tra casa e spazio di lavoro, si modifica anche il design. In un mondo post-pandemia il design acquisisce un ruolo centrale nella definizione del “nuovo normale”. Se la casa si è trasformata in home office, l’ufficio – dove oramai tutti non vediamo l’ora di tornare – diventa un luogo ibrido, dove le scrivanie lasciano spazio a nuove aree pensate per la condivisione, che in questo momento ci manca come l’aria. Nella progettazione degli spazi del futuro l’obiettivo non è dunque solo distanziarci dagli altri, ma condividere lo spazio in modo nuovo.
 
Ad Archiproducts Milano questo modo nuovo si traduce in elementi ibridi di aggregazione, cucine che diventano tavoli coworking, pareti abitabili e spazi cocoon.
 
Il termine inglese cocoon significa bozzolo, mentre il verbo si traduce in coccolare, proteggere: i ‘cocoon’ sono spazi dove ritrovare la propria intimità nei luoghi pubblici.
Tutte le stanze del building di via Tortona accolgono dei ‘cocoon’, che si traducono in archi abitabili – che ospitano uomini e tecnologia – oblò interattivi con cuffie e tablet, rivestimenti a parete che diventano architetture abitabili, isole ufficio negli ambienti più ampi.
 
Gli archi abitabili diventano anche simbolo grafico della nuova facciata realizzata con catenelle in alluminio anodizzato.

 

La tecnologia si dematerializza

La rinnovata attenzione agli ambienti che viviamo e il “salto” tecnologico e digitale verso cui il covid-19 ci ha spinti portano oggi ad apprezzare ancor più che in passato una casa smart. L’ottimizzazione di illuminazione, clima o sicurezza contribuisce senza dubbio ad un sempre più auspicato miglioramento della nostra quotidianità.
 
In che modo oggi la casa intelligente può prendersi cura di noi? E come l’interior design può includere nel suo linguaggio la continua e veloce evoluzione degli strumenti digitali, al fine di renderli umani e non impattanti, e creare spazi in cui l’uomo possa vivere e lavorare interagendo naturalmente con la tecnologia?
 
Nello Smart Apartment ospitato negli spazi di Archiproducts Milano si può fare diretta esperienza dell’efficacia di domotica e oggetti smart nell’aiutarci a mantenere la giusta concentrazione e produttività. Come? Permettendoci di impostare timer, promemoria, ritmi che delineano buone abitudini e ci aiutano a mantenerle.
 
Sempre meno evidente, la tecnologia si dematerializza, spogliandosi delle interfacce tradizionali, per diventare silenziosa e lasciare posto alla creatività e alla sperimentazione nel progetto. Oggetti e materiali sono le nuove interfacce intelligenti tra l’uomo e lo spazio, per vivere e abitare con intelligenza la casa, l’ufficio e la città. Ad Archiproducts Milano si può sostare in oblò interattivi con cuffie e tablet per vivere una nuova esperienza domestica digitale; la cucina diventa intelligente, con frigoriferi e forni smart e piani interattivi; semplici pannelli di legno con display touch diventano interfacce per sistemi domotici.
 
Archiproducts Milano 2021 è manifesto dell’abitare gli spazi del futuro: un percorso interattivo e multimediale alla scoperta del lato soft della tecnologia e di un rinnovato modo di intendere la condivisione degli spazi, in una ‘nuova normalità’ all’insegna di sostenibilità, estetica e comfort.

 

Partner

Netgear, Kriskadecor, Garda Furniture, d’Armes, ANDlight, BTICINO, Velux, Hobby Flower, Braun, Tapis Rouge, Bloomboom, ECONYL®, Desalto, Framery, door, Olimpia Splendid, Midgard Licht, Steininger, Scirocco H, Elmar, Paola Paronetto, Milla & Milli, Serge Mouille, SilentLab, Objets Architecturaux, INTERNA8, Samsung, Florim Ceramiche, ABITEX, Novacolor, Slayer Espresso, Fatma, BuzziSpace, Astro Lighting, Toscanini, Linvisibile, Ambientec, True Design, Re-Volt, Bedont

 

Partner tecnici

Heymat, mui Lab, Dlimit, Detale CPH, Italian Converter, Kelly Wearstler, Strackk, Officinarkitettura

 

Media partner

Pinterest

Continua a leggere...
 
L'indispensabile

La nostra newsletter settimanale per restare aggiornati su tutto ciò che succede nel design. E non solo.

Rimani aggiornato. Iscriviti!

Accetto la privacy policy.