Focus


Lake Como Design Festival: appuntamento a ottobre

Appuntamento a ottobre con la terza edizione della rassegna che quest’anno annuncia un programma diffuso di eventi in tutta la città.

 

Lake Como Design Fair, per la sua terza edizione, ha annunciato un nuovo format: Lake Como Design Festival. La kermesse andrà in onda dal 6 al 10 ottobre e per l’occasione proporrà un tema che si svilupperà attraverso una serie di eventi nel centro storico della città di Como e del lago, in equilibrio tra dimensione privata e pubblica attraverso il coinvolgimento delle realtà locali. 

Il progetto è prodotto da Wonderlake Como e sostenuto da Mantero Seta, leader nella creazione, produzione e distribuzione di tessuti ed accessori tessili di lusso, Erika Cavallini, brand di moda posizionato nel lusso accessibile che vuole mantenere su scala più ampia l’artigianalità italiana e l’attenzione al dettaglio tipica di una nicchia esclusiva di prodotto, Italy Sotheby’s International Realty, leader nel settore immobiliare di lusso, Holcim Italia, leader nella fornitura di soluzioni sostenibili ed innovative nel settore dell'edilizia e Accademia Giuditta Pasta, uno dei pochi licei riconosciuti dal Ministero con entrambe le sezioni dedicate alla musica e alla danza.

“Come nelle precedenti edizioni, LCDF continua nel suo intento di rendere accessibili, attraverso il design, luoghi storici con l'obiettivo di promuovere e condividere un patrimonio artistico e architettonico presente sul territorio,” ha detto Lorenzo Butti, ideatore e direttore artistico del Festival.

Nome
Teatro Sociale di Como

Il Teatro Sociale di Como ospiterà la mostra History Repeating. I designer guardano alla storia, a cura di Marco Sammicheli, una mostra collettiva nella quale dialogano insieme i pezzi di alcuni tra i più importanti designer internazionali: Alvar Aalto, Chiara Andreatti, Andrea Branzi, Cristina Celestino, Marco Dessì, Francesco Faccin, Ferruccio Laviani, Ico Parisi, Pierre Paulin, Gio Ponti, Piero Portaluppi, Giulio Ridolfo, Gino Sarfatti, Riccardo Sarfatti, Valerio Sommella, Ettore Sottsass, Gatti Paolini Teodoro.  
 


Leggi anche: Lake Como Design Festival 2021, parola a Lorenzo Butti



History Repeating è una mostra collettiva articolata in più sezioni e dedicata al ruolo della storia e delle fonti in alcuni episodi del design moderno e contemporaneo," spiega Sammicheli. "La mostra è una ricognizione di quanto la storia sia da un lato una leva commerciale e ideativa e dall’altro un dialettico rimbalzo all’innovazione se non viene interpretata come rincorsa per leggere il presente".

L’allestimento è curato dagli architetti Stefano Larotonda e Niccolò Nessi, impegnati da diversi anni in progetti culturali e ricerca sulla valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico Lariano.

Nome
Palazzo Mantero

Palazzo Valli Bruni è la seconda novità con il tema 20/21: un dialogo tra Ventesimo e Ventunesimo secolo attraverso l’esposizione di una selezione di oggetti e complementi in vendita, realizzati da designer contemporanei indipendenti che in fase di creazione si sono ispirati al secolo scorso. Dal 1 al 10 ottobre 2021 Catawiki ospiterà un’asta online dedicata al progetto, con tutte le opere presentate dagli espositori, consentendo un'ampia visibilità al pubblico online con una vasta portata internazionale.

Altra location di prestigio di questa terza edizione è Palazzo Mantero, nato nel 1923 con l’intento di farlo diventare abitazione privata di Riccardo Mantero e successivamente sede storica dell’omonima società, dedita alla produzione serica ancora oggi leader a livello internazionale. Per l'occasione ospiterà Lake Como Design Festival presenta Reeditions, un progetto che arreda alcune sale della storica residenza e mette in scena una serie di riedizioni del vasto scenario del design del '900.

Infine il progetto Archivi offre un ulteriore sviluppo sul tema History Repeating, con una serie di appuntamenti pensati per creare un dialogo tra design e territorio, attraverso la riscoperta di alcuni archivi legati alla città di Como. Tra questi l’esposizione di una selezione di incisioni e libri d’artista edite da Lithos realizzate da Ettore Sottsass, Andrea Branzi, Enzo Cucchi, Michele De Lucchi, Ico Parisi, Alessandro Mendini, Nathalie
Du Pasquier
, per raccontare i suoi 30 anni di attività. In mostra due inediti di De Lucchi e Branzi. Per gli appassionati di cinema è prevista la proiezione di una selezione di film di ricerca, realizzati tra il 1962 e il 1972 da Bruno Munari e Marcello Piccardo con il loro Studio Monte Olimpino, all'interno della storica aula magna dell’Accademia Aldo Galli di Como.





Tag: Como Fiere Lake Como Design Festival



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 30 settembre 2021

Vedi anche...