Focus


Next Now: il design per l’innovazione sociale nella cultura d’impresa

Il 27 e 28 ottobre il Circolo del Design organizza due giorni di interventi e attività formative con economisti, imprenditori e designer per approfondire come il design per l’innovazione sociale possa attivare, sostenere e orientare processi di cambiamento.

 

Che ruolo hanno oggi le imprese nella società? In che modo i temi dell’innovazione sociale parlano alla cultura d’impresa? Cosa può fare il design per l'innovazione sociale?

Il Circolo del Design di Torino presenta “Next Now – Il design per l’innovazione sociale nella cultura d’impresa”, una due giorni che approfondirà come il design possa essere un concreto alleato delle imprese per produrre innovazione sociale e uno strumento per attivare, sostenere e orientare i processi di cambiamento.

cdd_1

cdd_6

Realizzato con la partnership scientifica di Polimi DESIS Lab del Politecnico di Milano, con la collaborazione del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino, “Next Now” ha come partner Torino Social Impact e Unione Industriali Torino ed è realizzato grazie al sostegno di Camera di commercio di Torino e di Iren.

cdd_2

cdd_3

Il 27 e il 28 ottobre, presso la sede del Circolo del Design, in via San Francesco da Paola a Torino, protagonisti saranno gli imprenditori, che presenteranno casi studio di successo, i designer, che attraverso testimonianze e workshop formativi mostreranno gli strumenti del design utili alle imprese che vogliono innovarsi e agire per un cambiamento consapevole e gli economisti, che inquadreranno i temi proposti nello scenario attuale fornendo inoltre strumenti di valutazione dell’impatto sociale.

cdd_4

Di fronte alle urgenti sfide globali, si rende sempre più necessaria l’attuazione di politiche di transizione che spingano verso un reale cambiamento facendo emergere la necessità di rivedere il modo in cui produciamo, lavoriamo e viviamo. 

Aumenta quindi il numero di aziende che nello sviluppo del proprio modello di business perseguono anche finalità di beneficio comune dove responsabilità, sostenibilità e trasparenza, nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, sono diventati fattori imprescindibili per la crescita aziendale, la distinzione nel mercato e la risposta a comportamenti di consumo sempre più consapevoli. Una direzione, questa, in cui il design – con i suoi specifici metodi, strumenti e linguaggi – può essere di vitale supporto alle imprese

La due giorni si articolerà lungo cinque temi principali: capacità, intesa come attitudine ai processi aperti e alla condivisione dei saperi, ambiente, ovvero sostenibilità ed economia circolare, diversità, come inclusione sociale e culturale e parità di genere, lavoratori, nei termini di un nuovo welfare aziendale e prossimità, come attenzione alla comunità locale e cura dei beni comuni su cui essa insiste.

Ciascuna area tematica vedrà, oltre alle testimonianze delle imprese, un seminario a cura del Centro di Competenza per la Valutazione dell'impatto sociale di Torino Social Impact che condurrà il pubblico alla comprensione e all’utilizzo di strumenti, indicatori e percorsi di valutazione dell’impatto.
Ognuno dei cinque temi sarà concluso da un workshop formativo condotto da ricercatori del Polimi DESIS Lab del Politecnico di Milano e del Politecnico di Torino che, attraverso attività pratiche, faranno conoscere e applicare ai partecipanti gli strumenti del design per progettare l’innovazione sociale. 

cdd_5
 
Affondando le radici in una solida storia di imprenditorialità sociale, a Torino è diventato centrale l’affermarsi di un sistema di competenze sul tema dell’impatto sociale” ricorda Sara Fortunati, Direttrice del Circolo del Design. “Questo crea un terreno fertile per rendere il nostro territorio un punto di riferimento per l’applicazione delle competenze del design sulle tematiche di innovazione socio-ambientale. Ponendosi nel giusto dialogo con le altre discipline coinvolte e partecipando alla progettazione dell’impatto sociale, il design infatti diventa l’alleato delle imprese per orientare processi partecipati, costruire percorsi decisionali inclusivi, elaborare linguaggi contemporanei, concretizzare visioni e valori agendo su spazi, prodotti e filiere. Anche su questo fronte, il rapporto con Camera di commercio si conferma fondamentale nello sviluppo di progetti e attività a favore dell’utilizzo del design come leva d’innovazione.” 

“Next Now” fa parte di un programma di attività e iniziative in cui Camera di commercio di Torino e Circolo del Design sono impegnati in maniera continuativa, e volto al riconoscimento e alla facilitazione dell’utilizzo del design come strumento di generazione di valore e innovazione per il tessuto imprenditoriale del territorio. L'obiettivo, attraverso Torino Social Impact, è anche supportare le imprese nel considerare il design utile a valutare l'impatto sociale generato.





Tag: Torino Design Circolo del Design



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 26 ottobre 2022

Vedi anche...