Focus


L’editoria indipendente torna a Bologna con Fruit Exhibition

Il festival e market dedicato all’editoria d’arte indipendente torna dal 30 settembre al 2 ottobre, compiendo dieci anni di attività e annunciando la sua ultima edizione.

 

La decima edizione di Fruit Exhibition, il festival e market internazionale dedicato all’editoria d’arte indipendente, sarà anche l’ultima. Dal 30 settembre al 2 ottobre la rassegna riunirà a Bologna i migliori esempi di pubblicazioni indipendenti e un programma di incontri, proiezioni, mostre e workshop dedicati al mondo dell’editoria.

image-1663332927

L’appuntamento finale con Fruit Exhibition si svolgerà presso DumBO, uno spazio di rigenerazione urbana temporanea a due passi dal centro e dalla Stazione Centrale, che accoglierà quasi cento espositori italiani e internazionali tra micro editori d’arte, self-publisher, graphic designer, illustratori e artisti, case editrici di grafica contemporanea, magazine, etichette musicali, stampatori artigianali: in mostra, il pubblico potrà trovare libri d’artista, cataloghi, graphic design, zines, edizioni sonore, illustrazione, fotografia, nuove tipologie di stampa e pubblicazioni tradizionali e digitali.

image-1663332949

Quest’anno saranno due i focus dell’evento: Invito al viaggio, a cura di Chiara Capodici, book designer e fondatrice della libreria romana Leporello – photobooks et al., che sottolinea l’importanza della dimensione del viaggio prima di tutto interiore, nella sua accezione transculturale, storica e visionaria, che si schiude pagina dopo pagina e mai come ora si carica di grande forza evocativa; Drawing (r)evolution, a cura di Andrea LoSavio (galleria D406) e Cinzia Ascari, indaga invece il crescente interesse verso il disegno contemporaneo negli ultimi anni, non solo come medium al servizio dell'editoria ma anche come forma artistica autonoma e compiuta sempre più apprezzata nel mercato dell’arte.

image-1663332962

Dieci i workshop dedicati alla formazione e alla creatività, che spaziano dalle tecniche tradizionali come il lettering, la serigrafia e il letterpress, fino al digital publishing e alle nuove frontiere tecnologie: dal 26 settembre al 1 ottobre, AvvistamentI. Bookmaking workshop, a cura di Stefano Ricci; sabato 1 ottobre, Zine Garden. Laboratorio di creazione di una fanzine, a cura di Giulia Vallicelli per Compulsive Archive e Sulla Comunicazione Guerriglia a cura di Andrea Natella; sabato 1 e domenica 2 ottobre, La Fotografia: il racconto per immagini, a cura di Gianpaolo Arena, Alfabeti Componibili. Laboratorio di letterpress e composizione tipografica a cura di Anonima Impressori, Vedo Colore. Per creare un personale alfabeto visivo a cura di Alberonero; domenica 2 ottobre, Notebook. Cucitura a punto lungo e stampa a rilievo, a cura di Officine Amaro, Image Based Types. Laboratorio di lettering, a cura di Matteo Bertin, Laboratorio serigrafico di Bee’s Wrap a cura di Stranedizioni e La Commedia Dell’informazione a cura di Vincenzo Sparagna. Non mancherà un nutrito programma di talk ideato per avvicinare il pubblico all’editoria indipendente attraverso interviste, conferenze e presentazioni di progetti inediti. Il programma completo qui.





Tag: Bologna



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 16 settembre 2022

Vedi anche...