Focus


Un mare di plastica in mostra a Milano

Souveniredamare è un progetto fotografico e di catalogazione a cura della designer Angela Ponzini, che dal 2019 raccoglie oggetti o resti di plastica sui litorali abruzzesi.

 

Le grandi quantità di plastica disperse nei mari rappresentano una delle cause di inquinamento ambientale più preoccupanti dei giorni nostri. La causa principale è da rintracciare nell’aumento esponenziale della produzione e del consumo di oggetti in plastica, spesso monouso, registrato negli ultimi decenni. Per comprendere l’entità del problema, basti sapere che è di qualche mese fa la notizia che in Regno Unito tracce di microplastiche sono state trovate per la prima volta nei polmoni di alcuni pazienti.

image-1664194951

vasto

Passeggiando in riva al mare capita con frequenza di trovare tra la sabbia pezzi di plastica trasportati dalle onde o abbandonati dai bagnanti. Dal 2019 a oggi, la designer Angela Ponzini cataloga oggetti e resti di plastica raccolti sul litorale di Vasto, nella Riserva Naturale Regionale Punta Aderci sulle spiagge tra Mottagrossa e Torre Sinello: una porzione di terra abruzzese ancora incontaminata, poco battuta dal turismo balneare, la cui conformazione è disegnata dalle potenti mareggiate che rilasciano massi, legname, detriti e, naturalmente, spazzatura.

image-1664194655

Prodotti per la pulizia della casa e la cura della persona, bottiglie di ogni tipo, ma anche giocattoli, gadget promozionali, reti (un’infinità), tappi, articoli per la pesca, scarpe, suole e tacchi. Souveniredamare, oltre a essere un archivio fotografico, è anche un hashtag e una pagina Instagram che raccoglie ritrovamenti che risalgono a decine e decine di anni fa, in particolare agli anni ‘60, ‘70, ‘80 e ‘90.  

image-1664194669

Nel novembre 2019 il progetto è stato protagonista presso la Domus Academy, dove Angela Ponzini lo ha raccontato agli studenti del Master in Visual Brand Design di Domus Academy coordinati da Elisa Chiodo (Designer e Program Leader del Master). Ogni studente ha scelto un oggetto dal quale ha tratto ispirazione per lo sviluppo di una storia che idealmente raccontasse il percorso che lo stesso oggetto ha fatto per arrivare fino a Vasto.
“Souvenirdamare – Quindici racconti restituiti dalle onde” è il nome della raccolta dei 15 libricini realizzati dagli studenti secondo le più diverse tecniche di visualizzazione. Nel 2020 il progetto editoriale è stato selezionato da una giuria internazionale come finalista al Ro Plastic Prize 2020 promosso da Rossana Orlandi.

image-1664194681

Venerdì 30 settembre, in occasione della sua Open Night, il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano organizza una serata con le protagoniste e i protagonisti della scienza e della ricerca. Nel corso della serata, a partire dalle 18.30, verranno affrontati temi d’attualità come esplorazione spaziale, transizione energetica e sociale, water diplomacy, biotecnologie mediche, salute e medicina, chimica, algoritmi e social network, riconoscimento facciale e discriminazioni e metaverso. Si alterneranno incontri e speed date con i ricercatori a dj set e performance, visite guidate a esperienze immersive in realtà virtuale, workshop a giochi di ruolo dal vivo. Souvenirdamare sarà per la prima volta presente all’interno del suggestivo Padiglione Aeronavale con un progetto allestitivo dedicato. 



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 26 settembre 2022

Vedi anche...