Focus


Architonic acquisisce Designboom

Dopo ArchDaily è la volta di uno dei più importanti magazine online del settore. Di questa operazione ce ne parla Stephan Bachmann, CEO di DAAily Platforms.

 

Dopo ArchDaily nel 2020, Architonic, piattaforma digitale dedicata al mondo dei prodotti e dei materiali per progettisti, ha annunciato un'altra operazione di espansione che vede un accordo per l'acquisizione del magazine online Designboom. Fondato nel 1999 dai designer e direttori artistici Birgit Lohmann e Massimo Mini, è uno dei media online di settore più popolari, con un pubblico composto per il 70% da architetti e designer provenienti da Europa, Nord America e Asia. DAAily Platforms è il risultato dell’unione delle tre piattaforme, parte di NZZ Media Group, con un obiettivo in comune: rafforzare l’identità del mondo dell’architettura e del design come strumenti per costruire un futuro migliore. Ne abbiamo parlato con Stephan Bachmann, CEO di DAAily Platforms, per conoscere tutti i dettagli e le opportunità generate da questa operazione. 

Designboom è uno degli online magazine di riferimento per il settore arredo e design. Come nasce questa acquisizione da parte di Architonic?

Negli ultimi anni, il nostro obiettivo strategico è stato consolidare la leadership nella produzione di contenuti editoriali concentrandoci su progetti, prodotti, notizie e tendenze. L’unione di ArchDaily con Architonic ci ha permesso di fornire, accanto ai nostri servizi di prodotti premium, informazioni curate e stimolanti sul mondo dell’architettura, allargando il bacino di utenza. L’acquisizione di Designboom con sede a Milano, rivista pioniera sui temi del progetto e dell’architettura, consente alla nostra nuova media company, DAAily platforms, di rappresentare una destinazione fondamentale per professionisti e amanti del design.

DAAily Platforms punta a creare una community globale in continua espansione. Quali è il filo conduttore che lega le tre piattaforme?

Con 3,7 miliardi di pagine visualizzate ogni anno e 21 milioni di follower sui social network, oggi rappresentiamo la più grande comunità online di architettura e design a livello globale, e abbiamo intenzione di crescere ulteriormente, guidati dalla passione per la creazione di un valore reale e significativo per gli utenti e i clienti. Designboom, Architonic e ArchDaily, pur essendo canali separati e marchi distinti, condividono tre elementi chiave: cura, ispirazione e rilevanza. Non perdiamo mai di vista questi valori e non diamo mai per scontata la nostra community. Parliamo di tre piattaforme con l'obiettivo comune di dare a tutti i professionisti che operano nel campo del design e dell'architettura la possibilità di creare una migliore qualità della vita.

Quali sono le opportunità che questa operazione offre?

Per gli utenti delle piattaforme DAAily ci saranno più opportunità per scoprire contenuti di valore, grazie un'esperienza più gratificante e un uso più efficace del loro tempo. Per i clienti, nel frattempo, il traffico combinato di oltre 270 milioni di visite all'anno si tradurrà in una visibilità importante per il marchio. Inoltre, stiamo sviluppando occasioni di business attraverso il cross-leveraging dei nostri prodotti, servizi e competenze specifiche del canale. Ultimo, ma non per importanza, vogliamo mettere in connessione le nostre comunità nel migliore dei modi.

E quali sono le strategie che metterete in campo nei prossimi mesi? Su quali strumenti di comunicazione punterete maggiormente per informare e ispirare?

Continueremo a intensificare la strategia multicanale concentrandoci su ogni specifico progetto per ottimizzarne l'uso. In particolare, crediamo nella possibilità di sviluppare la comunicazione video: è una sfida entusiasmante per il futuro.

A proposito di digitale, negli ultimi tempi si fa un gran parlare di NFT, metaverso, blockchain anche nel settore dell’architettura e del design. Quali sono secondo lei gli scenari possibili?

Il Web 3.0 sarà la prossima "big thing". E in questo contesto il nostro ruolo nel fornire orientamento diventerà ancora più importante. Stiamo pianificando di espandere le nostre attività e siamo impegnati nell’ascoltare i partner per beneficiare di queste opportunità. Combinati con la portata globale delle piattaforme DAAily, questi ingredienti forniscono la base perfetta per la prossima era digitale.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 25 gennaio 2022

Vedi anche...