Focus


La prima edizione del Milano Graphic Festival

Tre giorni dedicati alla valorizzazione e alla scoperta del mondo del design e della comunicazione visiva, dal 25 al 27 marzo.

 

Dal 25 al 27 marzo la città ospiterà la prima edizione del Milano Graphic Festival, un evento dedicato al graphic design, all’illustrazione e alle culture visive, volto a creare uno spazio di condivisione di idee e opinioni non solo per addetti ai lavori ma anche appassionati del mondo della comunicazione.

Il progetto, promosso da SIGNS e H+, sarà protagonista di una serie di appuntamenti e progetti tra cui talk con designer italiani e internazionali, project room, workshop, studio visit e installazioni. L’intento della nuova kermesse è proprio quello di scoprire le potenzialità e il ruolo decisivo che sta assumendo sempre più la comunicazione visiva nella nostra società al giorno d'oggi.

“La grafica è dappertutto, ovunque ci giriamo: nelle strade e negli spazi pubblici, nelle case, negli uffici, sugli scaffali dei negozi, negli oggetti che utilizziamo quotidianamente e nelle diverse forme di comunicazione. La grafica ha contribuito e contribuisce a costruire l’identità e la cultura di un Paese”.
Per questo, come afferma il curatore Francesco Dondina, il Festival si propone come un catalizzatore di idee e relazioni sul tema della comunicazione visiva e vuole incentivare il coinvolgimento di un pubblico sempre più ampio per favorire un’atmosfera di scambio e discussione.

All’iniziativa saranno ospiti università, gallerie d’arte e case editrici che promuoveranno progetti speciali e richiameranno professionisti nel settore - quali graphic designer, art director, illustratori e professori- a raccontare il loro percorso e la loro visione, oltre a importanti istituzioni dedicate ai linguaggi della comunicazione visiva e all’arte, fra queste ADI Design Museum Compasso d’Oro, Triennale Milano, MUBA – Museo dei Bambini Milano e Casa degli Artisti.

Saranno due i principali Hub ad accogliere il Milano Graphic Festival: Base Milano e Certosa Graphic Village. Il primo, situato in zona Tortona, ospiterà la mostra SIGNS II. Grafica Italiana Contemporanea, dove importanti designer e artisti, quali Franco Achilli, Paolo Tassinari e Silvana Amato, saranno affiancati da 25 giovani italiani per offrire una panoramica sullo stato della grafica e del design della comunicazione italiana.

Lo spazio di Certosa Graphic Village sarà invece dedicato alla creatività, qui avranno luogo la mostra Generazione YZ, dove giovani designer under 30 potranno partecipare a un progetto speciale di grafica urbana, incontri e presentazioni sui grandi maestri del design, come quella dedicata al grafico statunitense John Alcorn. Il Village sarà inoltre spazio ufficiale in cui si terrà la prima assemblea degli stati generali delle scuole di visual design italiane a cura di Franco Achilli.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 22 marzo 2022

Vedi anche...