Focus


A St. Moritz torna Nomad, la fiera del design e dell’arte


Dal 1 marzo al 6 marzo appuntamento sulle alpi svizzere. Una location d’eccezione: la dimora della Chesa Planta di Samedan.

 

È tutto pronto per la nona edizione di Nomad, la kermesse dedicata al design e all’arte che anche quest’anno si svolgerà dall'1 al 6 marzo presso a Samedan, sulle alpi svizzere.

Nomad è ospitato presso Chesa Planta, una storica dimora la cui costruzione fu iniziata nel 1595, nel 1817 acquisita dalla famiglia aristocratica Planta. Lo showcase, fondato da Giorgio Pace e Nicolas Bellavance-Lecompte nel 2017, quest’anno prevede una serie di progetti speciali e mostre che uniscono arte e design da collezione, grazie alla partecipazione di gallerie e brand internazionali.

Tra i progetti in scena, Fornasetti presenta una serie di 12 arazzi unici del 2010 basati sulle illustrazioni di Piero Fornasetti, rivelandone un tredicesimo inedito. DIOR Maison e Pierre Yovanovitch presentano "MIDI", una collezione di 14 oggetti "semplici, solidi e nobili", ispirati al sud della Francia. Loro Piana Interiors, in collaborazione con Paola Navone Studio Otto, ha creato "The Delight Chairs Winter Edition": la classica sedia da regista abbinata ai tessuti Loro Piana e all'artigianato Exteta crea una preziosa seduta in lana, sostenuta da legno di mogano e allacciata con finiture esclusive.

La mostra collettiva concepita per questa edizione di Nomad prende il titolo di "Tracce" ed è curata da è curata dal losangelino Theo Niarchos: è un omaggio alla ricca storia della Chesa Planta. Un dialogo serrato tra pezzi selezionati da importanti gallerie dell'Engadina e la storia dell'edificio, così come le tracce delle persone che un tempo lo hanno abitato.

Dopo l'edizione di marzo, Nomad approderà a Capri per la decima edizione, in programma dal 5 al 10 luglio, come annunciato su Instagram.
 



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 28 febbraio 2022

Vedi anche...