Focus


Masterly-The Dutch in Milano torna ad animare le 5VIE

Nella preziosa cornice di Palazzo Turati in via Meravigli a Milano, la collettiva è guidata come sempre da Nicole Uniquole e vedrà la partecipazione di designer, architetti, artisti, artigiani, scuole e brand selezionati dall’Olanda.

 

Al Fuorisalone 2022 di giugno ci sarà anche Masterly-The Dutch in Milano, la collettiva che, dal 2016 a questa parte, riunisce e porta in Italia una ricca selezione di design, artigianato e arte olandesi, sotto la curatela della fondatrice, Nicole Uniquole.

masterly_1
Palazzo Francesco Turati, Salotto azzurro

Quando ha immaginato la prima edizione di Masterly nel 2016, Nicole Uniquole aveva l'ambizione di fondere innovazione, artigianato e competenza artistica e industriale olandesi all’interno di una grande manifestazione nella capitale mondiale del design”. Questa dichiarazione dell’Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi in Italia, Willem Van Ee sintetizza efficacemente lo spirito che alimenta ogni edizione di Masterly e costituisce la ragione del sostegno che l’Ambasciata e il Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi in Italia, continuano a riconoscere alla manifestazione.

L’evento si svilupperà all’interno degli spazi storici di Palazzo Turati, in via Meravigli, dove la contemporaneità e la freschezza del design, dell’arte e dell’artigianato olandesi si fonde con la maestosità dell’edificio neorinascimentale.

masterly_2
Animal Factory, Luca Boscardin

Il cuore pulsante dell’evento è il solenne Cortile d’Onore che accoglie quest’anno un’installazione dal sapore onirico. Tra le orchidee olandesi che per la seconda volta adorneranno il cortile, faranno capolino sottili animali in ferro: le colorate e poetiche presenze sono l’opera Animal Factory del designer Luca Boscardin, giochi da giardino per bambini il cui tratto essenziale trasforma in sculture da contemplare.

Dal Cortile d’Onore si dipana il percorso tra le mostre individuali al piano terra, dove tra molte riconferme come quelle di FritsJurgens, Van Besouw, Monasch by Best Wool, Blok & Carina, BN International sotto l’art direction di Stefan Scholten, Halle Design, Osiris Hertman e Bibi Smit, si segnalano alcune nuove realtà della scena olandese: il brand di mobili e imbottiti Studio Lawrence, Atelier Robotiq con le sue eteree lampade in fibra sintetica, Marco Lopulalan ed i suoi vasi di vetro, realizzati recuperando una tecnica artigianale olandese risalente agli anni ’20. 

masterly_3
Studio Stefan Scholten for BN International, The Marker Wallpaper Collection

masterly_4
Carpets for Buildings

Tra le new entry, il lavoro di 75B, uno studio di Rotterdam che reinterpretando in chiave moderna il tema dello stendardo, ha realizzato una serie di arazzi dedicati alle città italiane, scegliendo con acutezza ed ironia i simboli caratteristici di ognuna di loro. Nel patio al piano terra ci sarà un allestimento a tre voci, con le cucine per esterno di Pillen Group, le sedute disegnate da Kullar e rivestite con le vernici green di Cooloo, azienda che ha sposato il modello dell’economia circolare, le sculture in bronzo dell’artista Nancy Faas.

masterly_4
75B Designers, 21st Century Heraldry of Italy Milano tapestry

Al piano nobile incontreremo: il nuovo progetto di Claudy Jongstra, Weved, che recupera la tradizione della lavorazione della lana; in anteprima a Masterly i primi due prodotti sviluppati in collaborazione con Regained, nuovo marchio di social design e con Studio Floris Schoonderbeek; i lavori degli studenti di HMC Vocational College.

Tornano anche i tradizionali eventi di Masterly, come l’Architects’ Breakfast che si svolge il mercoledì mattina, e il Flowers Hand-Out ovvero l’omaggio - a fine Fuorisalone - dei fiori dell’allestimento. Appuntamento domenica 12 giugno alle 14 per cogliere una delle mille orchidee che coloreranno il cortile.

masterly_5
Studio Elise Luttik Ballerina, table lamp © Lonneke van der Palen





Tag: Masterly Fuorisalone 2022



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata. — Pubblicato il 04 maggio 2022

Vedi anche...